Coro Polifonico di Comunione e Liberazione di Pavia

 

PARLANO DI NOI

LETTERE DI RINGRAZIAMENTO e COMMENTI PER IL CORO

Commento da don Gianfranco Pizzamiglio (PARROCO  di Tavazzano e di Villavesco
ed ASSISTENTE DIOCESANO DELLE ACLI DI LODI)
del 23 marzo 2009:

Scorrendo i siti cattolici ho trovato il vostro sito. Complimenti per la qualità e bellezza della "home page"
e per la attività che svolgete per la diffusione della Parola di Dio e della Fede inoltre contribuite a diffondere nel web il messaggio cristiano e la vita in Cristo. 

vi segnalo il sito della mia parrocchia  www.ultimacenapettinari.it
 
esso riproduce delle opere d'arte moderna  (quadri di mt 3,30 x 1,80 olio su legno) sulla VITA DI MARIA (Annunciazione, Nascita, Deposizione, Pentecoste, Assunta) ad opere del MAESTRO ALFREDO PETTINARI, membro della nostra comunità
 
UNA ULTIMA CENA (mt 8 x 1,80 olio su tela)
un trittico sulla VITA DEL BATTISTA (Predicazione, Battesimo, Martirio) (olio su tela mt 3,90 x 2,50)
UNA CROCIFISSIONE (olio su tela mt 3,90 x 2,50)
 
la sera delle prossima Domecia delle Palme 5 Aprile 2009 alle ore 21.00 nella parrocchiale saranno inaugurati due nuovi grandi quadri
sulla AGONIA DI GESU' NEL GETZEMANI E IL RISORTO CON TOMMASO
 
potrete scaricare liberamente le immagini per le vostre pubblicazioni
 
ho lavorato 10 anni con il Dott Bertolotti Giancarlo e sono stato suo confressore per 10 anni l'ho conosicuto molto bene
 
che il Signore Benedica largamente i vostri lavori e i vostri sacrifici
 
vostro aff.mo in Christo don Gianfranco Pizzamiglio, PARROCO  di Tavazzano e di Villavesco

 

Commento da Massimiliano P. (Chiesa di Sommo) dopo il Recital di Natale del 21 dicembre 2006:

 Buonasera Gaetano, volevo ringraziarla ancora per il concerto, la grande disponibilità e generosità del coro. E' stata un'esperienza bellissima, profonda e di fede, mai il Natale è stato raccontato in modo così da essere vicino a noi. E' stato davvero molto bello. Ringrazio ancora lei e tutti i coristi e porgo a tutti i miei più vivi Auguri per un Santo Natale! Grazie ancora! MASSIMILIANO !

 

Saluti da ex coristi Andrea Mantovani e Rosaria De Muzio 

Ciao Gaetano, sono capitato per caso sul sito del coro di CL di Pavia, del quale ho fatto parte per diversi anni, insieme a quella che adesso è mia moglie (citata anche, per nome, nei componenti non più in attività), nel periodo di permanenza pavese (88-98). Ora continuo a cantare nel coro di CL di Sondrio, ma l'impronta del coro di Pavia è rimasta indelebile (ricordo ancora a memoria i canti!). Complimenti per il sito e saluti ai vari componenti in attività che conosciamo (Anna Broveglio, Maria Grazia Sora, Silvia Tassi, Daniela Gatti, Manila Teggia, Nicoletta Guglielmi, Rosi Nano (mitica!) Silvia Portinari, Daniele Piccoli). Andrea Mantovani e Rosaria De Muzio, Sondrio

 

Esito del coro da Michela 

Ciao! Scrivo a voi, ma vi chiedo di comunicare a tutti gli altri del coro quello che vi dico perchè ci tengo. Ieri sono rimasti tutti molto contenti della "vostra prestazione"al Matrimonio: chi ha ringraziato, chi ha detto di essersi addirittura commosso, e credo ci sia stato chi pure vi ha chiesto qualche spartito o simili.. Mentre si svolgeva la funzione io per prima ero colpita da come il vostro cantare fosse l'operare di un Altro in quella circostanza, in quel momento. Ci avete mai pensato? Il vostro "andare in giro a cantare" specialmente per chi non è abituato a sentire messe animate in quel modo, così "sensato", cioè carico di senso, è l'occasione di testimoniare Colui che "sta dietro"a tutto, in primis al vostro sacrificio di essere lì una domenica di settembre alle ore 12:tant'è che c'è chi ha chiesto chi siete..proprio come fu per i discepoli con Gesù: " Chi è Costui?"-domanda dalla quale comincia la fede!- E' proprio Lui all'opera fra noi, in noi, attraverso noi!Rendersi conto di questo e tenerlo presente-richiamandoselo di continuo-nel vostro partecipare e costruire l'Associazione è secondo me il modo per cedere la precedenza a quello che Lui fa fra noi, fra voi, nel caso specifico. E' riconoscerLo all' opera in quello che fate e per questo diventa possibile sacrificare una domenica mattina, o che so io quanti altri momenti,lasciando a casa la famiglia o semplicemente i cazzi propri, per cantare o suonare. Volevo quindi ringraziarvi, anche a nome degli sposi, che vi hanno cercato attraverso me semplicemente perchè lei vi aveva sentiti in vacanza quando era venuta con noi due anni fa. Sempre attraverso me vi lasceranno l'offerta per dare concretezza alla loro gratitudine. Anche io vi ringrazio, perchè non è scontato nè quel che fate nè che ci siate. Ciao. Michela

 

Commento da Daniele Piccoli (Coro di CL di Pavia) dopo il Matrimonio della sua figlia:

 Cari amici, avrei voluto ringraziarvi meglio lunedì, ma il protrarsi delle prove mi ha sconsigliato di farvi perdere altro tempo. Ringrazio tutti quelli che hanno potuto partecipare con il canto al matrimonio di mia figlia Dora. La nostra amicizia è "spettacolo" a noi stessi ed a quelli che hanno l'occasione di incontrarci. Lo Spirito Santo si serve di poveri strumenti, quali noi siamo per raggiungere i cuori delle persone e suscitare in loro, magari confusamente, le domande più intime e vere. Un abbraccio forte forte. Daniele

 

Commento da madre Paola A. P. (l'Ordine Adoratrici Perpetue del SS.Sacramento - Monastero di Vigevano) dopo il Recital e Rosario del 15 maggio 2006:

 

Grazie a voi per tutto! Siete stati meravigliosi!

 

Lettera da Emanuele

 

 

 

Christin dopo l'intervento del Coro nell' anniversario del matrimonio dei suoi genitori del 24 aprile 2006 :

 

Sono stato contentissimo che siate venuti numerosi alla cerimonia del 30° dei miei genitori; il vostro esser lì con gratuità ha reso per me il gesto più bello e sono sicuro sia stato così anche per tutti gli altri. Sabato ero a Ginevra per il battesimo della figlia di una mia amica e per aiutare in qualche canto, oggi voi qui alla cerimonia; in tutto questo non c'è nulla di scontato.
Tutti prima di andar via alla fine del pranzo i miei genitori hanno espresso apprezzamento per il coro.

 

Lettera da Mariangela dopo l'intervento del Coro in Concerto per celebrare 300° anniversario della Chiesa di Madonna della Neve a Torre d'Isola del 18 marzo 2006 : 

 Caro Gaetano,

questa mail vuole esprimere un ringraziamento non formale ma profondamente sincero per il Vostro intervento di sabato sera a Torre d'Isola, ringraziamento mio personale e a nome dei miei familiari e di tutti quelli che hanno apprezzato il Vostro lavoro (perché di lavoro si tratta, senza nulla togliere alle motivazioni e allo spirito che Vi anima). Ancora una volta avete dimostrato profonda serietà e, direi quasi, professionalità. I presenti erano principalmente persone che hanno almeno un minimo di confidenza con la musica e i canti sacri.

RingraziandoVi ancora di tutto, concludo con una definizione che ha dato di Voi Barbara Casale: "Un coro raffinato, diretto da un maestro eccezionale"...

Saluti cari e un  arrivederci a presto!

 

 

ARTICOLI SULL' ATTIVITA' DEL CORO

 Articolo sul giornale IL TICINO del 4 febbraio 2006 sul Recital di Natale e La Sagra di san't Antonio Abate a Linarolo del 21 gennaio 2006 :

"E' IL CIELO LA MISURA DELL' UOMO", recital a Linarolo

Com' era stato preannunciato nel numero del "Ticino" del 21.01.06, la sera dello stesso sabato 21 gennaio si è svolto nella parrocchia di Linarolo il recital dal titolo "E' il cielo la misura dell' uomo". Il Recital, composto da letture e canti presentati dal Coro di Comunione e Liberazione di Pavia, ha avuto la peculiarità di trarre i testi delle letture dalla registrazione di una meditazione sul mistero del Natale tenuta a Pavia, nella Basilica di S. Michele, nel dicembre 1975. Si trattava di brani scelti dal testo medievale "La storia dei Re magi", di Giovanni da Hildeshaim, commentati da Paolo Casella, il fratello di Don Giovanni (parroco di Linarolo), scomparso nel 1979 -a soli 29 anni- in un tragico incidente domestico. Paolo fece propria la vecchia storia medievale e la ripropose, con la sua logica poetica e personalissima, che il pubblico presente in chiesa ha potuto gustare, insieme con l'ascolto dei canti natalizi proposti dal Coro polifonico di Comunione e Liberazione che coprono un arco di tempo dal XII al XX secolo. Il Recital si è concluso con un commovente intervento di Don Giovanni, che ha ricordato l'intenso rapporto col fratello ed ha sottolineato la sua trentennale amicizia con gli amici di C.L., nel cui ambito nacque la sua vocazione sacerdotale e continua la sequela di Cristo come unica via verso la pienezza della vita - che ha, ultimamente, le dimensioni del cielo.  

Articolo sul giornale IL TICINO del 21 gennaio 2006 sul Recital di Natale e La Sagra di san't Antonio Abate a Linarolo del 21 gennaio 2006 :

IL CIELO E' LA MISURA DELL' UOMO, i Maggi "rifletti" da Paolo Casella - di Daniela Scherrer

Aveva ventinove anni quando nel 1979 morì per un tragico incidente domestico. Paolo Casella, fratello di don Giovanni, era un giovanne sostenuto da una fede profonda, cresciuto nelle file di Gioventù Studentesca. Un insegnante dotato di molti talenti, tra cui un genio tutto particolare. Tra gli scaffali dell' Università Paolo Casella aveva rinvenuto una singolare leggenda medievale che riscriveva la storia dei Re Magi con un taglio di particolare suggestione. La fece propria e, attraverso una riflettura personale, produsse un testo adatto ad una sacra rappresentazione: "Il Cielo è la misura dell' uomo", appunto. Grazie alla partecipazione della Corale di Comunione e Liberazione di Pavia la rappresentazione andrà in scena questa sera, sabato, alle 21 nella chiesa parrocchiale di San Antonio Abate come omaggio al santo patrono. Un' emozione tutta particolare per don Giovanni Casella, ma anche per la sua comunità di Linarolo, che potrà amirare un lavoro di grande profondità.

Articolo sul giornale IL TICINO del 27 maggio 1989 sul Recital e Meditazione sul mistero di Maria in Canepanova del 31 maggio 1989 :

A CANEPANOVA Realizzato dal coro di Comunione e Liberazione: RECITAL SUL MISTERO DI MARIA - di Elio Valoti

"Se una persona canta per devozione, considerà più attentamente le parole che dice, sia perchè vi si sofferma più a lungo, sia perchè, come si esprime S. Agostino, "tutti i diversi sentimenti del nostro spirito trovano nel canto una loro propria modulazione, che li risveglia in forza di un occulto, intimo rapporto". Lo stesso si dice per coloro che ascoltano: 1 quali (...) comprendono il motivo per cui si canta, cioè per dar lode a Dio; e questo basta per eccitare in essi la devozione". Così si esprimeva S. Tommaso d'Acquino a proposito dell' opportunità dell' uso del canto nella lode a Dio: e noi non possiamo che essere pienamente d'accordo con lui.

In questa luce proponiamo, com'è ormai consuetudine da anni un recital - meditazione sul mistero della vita di Maria, costituito da canti, letture tratte dall' enciclica "Redemptoris Mater" di Giovanni Paolo II e proiezione di diapositive ritraenti gli affreschi raffiguranti Maria che si trovano in molti angoli della nostra città. I canti polifonici proposti sono stati composti sia da autori "classici" del 1500 - 1600 (G.P. da Palestrina, T.L.da Victoria, G. Ancina, F. Anerio, S. Dentice), sia da autori decisamente moderni come Igor Stravinskij o Dino Menichetti.

Il recital si terrà Mercoledì 31 maggio, alle ore 21.15, presso la chiesa di Santa Maria in Canepanova; tutta la cittadinanza è cordialmente invitata a partecipare.

Articolo sul giornale IL TICINO del 21 maggio 1988 sul Recital per l'Anno Mariano nel 1988 :

UN RECITA ITINERANTE PER L'ANNO MARIANO- di Elio Valoti

Noi crediamo che il popolo cristiano abbia trovato da sempre, nella musica, un importante strumento di comunicazione della proprià esperienza e dei sentimenti più genuini della sua fede religiosa; e questo è avvenuto con una tale profondità e ricchezza che non cessano di stupirci.

Per questo il Coro di Comunione e Liberazione di Pavia, operante ormai da anni nel tessuto eccelesiale e civile della città, ha voluto riattingere ai tesori della tradizione musicale cristiana - italiana ed europea - del Medioevo e del Cinque / Seicento, al fine di educare se stessi e il proprio pubblico ad un nuovo gusto dell' ascolto, che sappia andare al di là dell' immediatezza reattiva e recuperare la capacità di leggere questo tipo di musica come forma comunicativa privilegiata (iconica) della fede che l'ha generata e come interlocutrice della stessa fede vissuta da coloro che cantano e da coloro che ascoltano.

Quest'anno, in particolare, il lavoro del nostro Coro ha voluto inserirsi nell'ambito dell' Anno Mariano indetto dal Papa: incentrando quindi i canti, le letture e la rappresentazione inconografica sui vari momenti della vita di Maria. Fra i canti proposti spiccano le <Ave Maria> di J. Arcadelt e di T.L. da Victoria; l'<Angel dal ciel disceso> di G. Ancina; l' <O Magnum Mysterium> sempre del da Victoria; il <Dic Maria> di L. da Viadana; l' <Ave Maris Stella> di. F. Anerio; il <Regina Caeli> di G. Aichinger e il <Senza Te, Sacra Regina> di A. De Antiquis, Venetus. Fra le letture che accompagnano il Recital: brani di Dante, Petrarca e Manzoni. Fra le immagini iconografiche: diapositive di immagini pittoriche di Maria nei quadri di vari Musei ed Accademie italiane.

- 24.5.'88, h. 19.15 (versione ridotta): Cappella del Policlinico S. Matteo.

- 26.5.'88, h. 21.15: Chiesa di S. Luca - Parrocchia dei SS. Primo e Feliciano.

- 28.5.'88, h. 21.15: Chiesa di S. Maria di Caravaggio

Tutta la cittadinanza è cordialmente invitata a partecipare.

 Copyright © 2012 - 2013 Coro Comunione e Liberazione Pavia.

All rights reserved.

Make a free website with Yola